Il fiume Paraguay ha raggiunto il livello più basso in mezzo secolo dopo mesi di estrema siccità nella regione, esponendo la vulnerabilità dell’economia del Paraguay senza sbocco sul mare.

Circa l ‘ 85 per cento del commercio estero del Paraguay è condotto attraverso il fiume, che è stato esaurito a causa della mancanza di precipitazioni nella zona del Pantanal dello stato del Mato Grosso in Brasile. Il fiume scorre da quella zona e attraversa anche la Bolivia e l’Argentina.

La caduta del livello dell’acqua ha rallentato il traffico delle navi da carico sul fiume Paraguay, causando notevoli sforamenti dei costi per il trasporto di carburante, fertilizzanti, alimenti e altre merci importate. La crisi ha anche messo in luce la precarietà dell’accesso del Paraguay all’acqua potabile.

“Non abbiamo mai avuto una situazione così grave come quella che stiamo vivendo ora. Ci stiamo avvicinando alla fine dell’anno, un momento in cui devono entrare più prodotti”, ha dichiarato Nery Gimenez, presidente del Paraguayan Importers Center.

Il governo aveva annunciato la revoca delle parti più severe del blocco relativo alla pandemia di coronavirus, ma le speranze di una ripresa dell’attività economica sono state minate dal problema del fiume, ha detto Gimenez.

Esteban dos Santos, presidente del Paraguayan Shipowners’ Center, ha detto che le perdite nel settore dei trasporti fluviali del Paraguay hanno già raggiunto $250m.

“Ciò che ci preoccupa di più è che il fiume sta scendendo ad una velocità di tre o quattro centimetri al giorno. La situazione della navigazione è critica. In una settimana, nessuna barca sarà in grado di raggiungere Asuncion”, ha detto dos Santos.

Il Paraguay potrebbe far fronte a maggiori aumenti dei prezzi e a carenze di carburante e di altre forniture se la situazione continua a peggiorare. Incendi sono scoppiati anche in alcune parti del paese a causa delle condizioni di asciutto.

La caduta dei livelli del fiume Paraguay ha prodotto una sorpresa: un isolotto roccioso ad Asuncion che i geologi dicono sia parte di un vulcano spento risalente a più di 40 milioni di anni fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.