Ringraziamento è una vacanza strana per gli indigeni. Ci piace il cibo, ma non sono così sicuro circa il risultato. Lo scopo principale è la gratitudine, su cui possiamo essere tutti d’accordo. Volevo onorare il mio sangue indigeno ricordando un grande leader. Questo Ringraziamento scrivo di Lozen, che era una donna guerriera e profeta del popolo Chihenne Chiricahua Apache. È conosciuta per il suo coraggio e le sue abilità nella guerra. Ha combattuto al fianco di Geronimo. Lei è la sorella di Victorio, un capo Apache, che è citato come dicendo ” forte come un uomo, più coraggioso della maggior parte, e astuzia nella strategia. Lozen è uno scudo per il suo popolo.”Penso che le qualità che rendono un leader siano empatia, coraggio e fiducia, che Lozen è noto per avere.

In primo luogo, Lozen è stato reso un leader attraverso la sua intelligenza e suo fratello, Victorio, che ha guidato incursioni contro i primi americani che avevano invaso la loro patria, a ovest della Montagna Nera del New Mexico. È ricordata per aver inaugurato donne e bambini attraverso il Rio Grande durante un attacco guidato dagli americani. La sua empatia per gli altri le valse la gratitudine e il rispetto di coloro che servì e salvò. Purtroppo, alcuni direbbero che ogni indigeno in quei giorni è nato-leader perché c’era una causa; sterminio. Coloro che hanno avuto il coraggio di reagire e prendere il mantello della leadership sono le leggende. Lozen è leggendario per fare questo. Il suo coraggio di lottare per il suo popolo e la sua cultura l’ha separata in una categoria con cui condivide lo spazio con figure come Giovanna d’Arco e Geronimo. La cultura anglosassone a volte si riferisce a Lozen come “L’Apache Giovanna d’Arco.”

In particolare, Lozen era un leader efficace perché la gente si fidava di lei. Era conosciuta come una potente donna di medicina e profeta tra il suo popolo. Si dice che sia in grado di usare i suoi poteri mistici in battaglia. Si dice che avrebbe avuto una conoscenza soprannaturale della posizione e del movimento del nemico. I leader efficaci hanno sempre un potere superiore da cui derivare. Da Gandhi a Gesù Cristo, la capacità di riconoscere, attingere e comprendere le forze che sono ampiamente sconosciute è una componente enorme, specialmente quando quella forza ultima è benigna. In Dio confidiamo.

In definitiva, credo che Lozen fosse un buon leader. La immagino come una solitaria. La sua prospettiva e le sue abilità l’hanno resa in grado di aiutare la sua gente. Mi dispiace per lei perché la forza avversaria era troppo forte. Lozen morì nel 1889 all’età di 49 anni. Il suo nome è ricordato e le sue storie sono raccontate. Possiamo ancora imparare dalle sue azioni oggi. Quando arriverà il genocidio, cosa faresti? Lozen ci mostra di combattere, sopportare, e, soprattutto, la cura.

Questo Ringraziamento, non dimenticare il motivo più importante per cui ci riuniamo, condividere, e mangiare, è quello di cura. Ci viene data l’opportunità di prenderci cura l’uno dell’altro ed essere grati per tutte le cose buone che abbiamo. Molte di queste cose non è venuto gratuitamente. Ricordate Lozen questo novembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.