Cantanti e attori non sono le uniche celebrità che conosciamo. Tra molti dei pople che sono costantemente agli occhi del pubblico, molti di loro sono atleti e persone provenienti da altri rami.

Nel testo di oggi parleremo di una tale celebrità, che non è famosa per il suo talento canoro o per le sue capacità recitative, ma per il suo talento sul ring.

Nel testo di oggi parleremo di Mikey Garcia, un famoso pugile americano.

Parleremo del suo patrimonio netto, della sua biografia e della sua carriera, quindi se sei interessato a saperne di più su questo giovane talentuoso, questa è un’opportunità perfetta.

Primi anni

Miguel Angel Garcia Cortez è nato il 15 dicembre 1987 a Oxnard, in California. Suo padre Eduardo era un allenatore di boxe e anche un pugile dilettante. Ha lavorato al La Colonia Youth Boxing Club. Il fratello di Mikey Roberto è un pugile professionista e un campione IBF Super Piuma. Ha perso la cintura contro Diego Corrales.

Il fratello maggiore di Mikey Daniel era anche un allenatore e un pugile. Viene da una famiglia molto atletica, e la maggior parte della sua infanzia ha trascorso la formazione e la pratica con il padre e i fratelli.

Anche se ha cercato di dire fuori strada ed essere un bravo ragazzo, ha ammesso che ha fatto crescere in un quartiere che è legato alle bande. Ma, per fortuna la sua famiglia lo ha tenuto lontano da cattive influenze.

Lavoravano tutti come raccoglitori di fragole e guadagnavano per la vita in quel modo. Garcia ha ammesso che la sua infanzia non era perfetta e piena di ricchezza, ma è riuscito a crescere il più normale possibile. Non ci sono più informazioni sulla sua infanzia, quindi andremo avanti alla sua carriera e al patrimonio netto nella prossima parte di questo testo.

Percorso di carriera

Garcia ha iniziato la boxe con suo padre e suo fratello. Boxe era semplicemente nella loro famiglia e hanno goduto di essere attivi e fare sport per tutto il tempo. La sua carriera amatoriale è iniziata quando aveva solo 14 anni. Nel 2003 è riuscito a vincere la medaglia d’argento gareggiando ai Campionati Nazionali Juniores olimpici sotto il gruppo 125lb.

L’anno successivo, è riuscito a vincere la medaglia d’oro ai campionati nazionali Junior Golden Gloves sotto la 132 lb. gruppo. Due anni dopo, ha vinto la medaglia di bronzo e una medaglia d’oro ai Golden Gloves e National Police Athletic League Championships. Ha gareggiato sotto la 132 lb. divisione.

Una cosa per cui Garcia è noto è la sua pazienza sul ring, quando aspetta il momento perfetto per colpire un potente pugno. Non ha problemi a lasciare che il suo avversario colpisca i pugni, a patto che aspetti quel momento perfetto per colpirlo con tutta la sua potenza.

Nel 2006, Garcia è diventato professionista. È riuscito a esibirsi in un totale di 20 combattimenti e 17 di loro sono stati knockout. Nel campionato USBA dei Pesi piuma ha sconfitto Tomas Villa per ko. Sotto la divisione dei pesi piuma, ha combattuto contro Salido, Lopez e molti altri nomi meno noti.

Nel 2013, si è unito ai pesi super piuma, e ha combattuto contro Martinez e Burgos. Nel 2014 è entrato in una disputa legale con il rango superiore sulle borse. Questo si è concluso in un accordo in 2016 e Garcia e Top Rank sono riusciti a fare un nuovo accordo.

Nel 2016, Garcia è entrato nelle competizioni come pesi welter leggeri e ha combattuto contro Rojas, mentre l’anno successivo è tornato ai pesi leggeri nella lotta contro Zlatičanin. Nel 2017 è tornato ai pesi welter leggeri in una lotta contro Broner e Lipinets.

Nella sua ricca carriera, Garcia è riuscito a raggiungere un grande successo sul ring. Aveva un grande insegnante in suo padre e ha sicuramente imparato tutto quello che doveva sapere sulla boxe. Garcia non ha finito di vincere e il suo piano è quello di diventare uno dei pugili più famosi di tutti i tempi.

Il campione dei pesi leggeri WBC Mikey Garcia è fantastico, tuttavia ora affronta una sfida più grande quando affronta il campione dei pesi welter Errol Spence Jr al Dallas Cowboys Stadium il 16 marzo.

Lo scorso agosto, quando Mikey è arrivato a Città del Messico accompagnato da suo padre Eduardo e suo fratello Robert, che è il suo allenatore, è stato premiato con la sua cintura verde e oro dal presidente del World Boxing Council, Mauricio Sulaiman, ha annunciato Errol. Ero io quello che volevo affrontare il prossimo.

Robert non era d’accordo pubblicamente con suo fratello minore e disse che ci sono ancora buoni combattimenti nella divisione leggera, prima di fare il passo successivo di cambiare il destino che coinvolge Errol. Ma Robert ha anche dichiarato che, se questo fosse ciò che Mikey voleva, avrebbe escogitato una strategia per sconfiggere lo splendido mancino.

Mikey (39-0, 30 KO) e Errol (24-0, 21 KO) sono imbattuti e per vincere, Mikey deve confondere il vecchio detto del pugilato: “Un buon peso grande di solito supera un buon peso piccolo.

Anche se Mikey sarà rinforzato dal condizionamento fisico di Victor Conte, il fatto è che sta cedendo tre pollici e mezzo di altezza e quattro pollici di raggio. Si tratta di una scommessa potente e audace per Mikey, che ha iniziato come un peso piuma. Richiederà un eccellente movimento laterale un sacco di abilità per sconfiggere Errol, che è un perforatore agghiacciante nel suo pieno diritto. E ‘ la terza difesa di Errol e viene fornito con dodici KO di fila.

Ricordiamo 3 pugili illustri che hanno puntato molto sull’aggiornamento. Nelle loro gloriose epoche coincidenti, Sugar Ray Leonard e Roberto Duran e decenni prima, il compianto grande Mickey Walker hanno scalato le divisioni di “Serpents and stairs” per raggiungere la straordinaria gloria. Ma niente di grande è facile.

Prima della sua meravigliosa vittoria nell’ultimo round su Wilfredo Benitez per il titolo WBC dei pesi welter, Ray ha rischiato di salire ai pesi medi e ha avuto una lotta davvero dura ma poco ricordata contro il campione nazionale messicano dei pesi medi Marcos Geraldo. . Più alto e sensibilmente più pesante, Marcos ha avuto Ray nei guai nel terzo round con un enorme gancio destro. Mentre la lotta progrediva, Ray, sempre più dominante, ha scaricato il suo intero repertorio.

Quando Ray ha combattuto per il WBA super welter championship contro Ayub Kalule, il cosiddetto lefty ma fisicamente più forte lefty sollevato problemi fino a quando Ray ha colpito un grosso gancio destro verso la fine del nono round, poi ha seguito una combinazione più difficile della sinistra destra ha lasciato cadere, fino ad allora imbattuto ugandese otto secondi prima della campana. L’arbitro, fortunatamente, è intervenuto per salvarlo, anche se il round era finito.

Anche Roberto Duran, è riuscito a schiacciare Davey Moore per la cintura super welter; tuttavia, “stone hands” di Roberto Duran non è mai arrivato nei suoi combattimenti contro Tommy Hearns e, Marvin Hagler.

Negli anni ‘ 20, il grande Mickey “Toy Bulldog” Walker, che era campione del mondo dei pesi welter, ha osato affrontare il campione dei pesi medi resiliente Harry “Pittsburgh windmill” Greb, perdendo per decisione. La leggenda dice che la coppia ha continuato con la loro lotta, ma senza guanti, più tardi quella notte in una discoteca.

Mickey aveva imparato la lezione ai cattivi, più grandi sono … più forti colpiscono hit non cadono! Ottantasei anni dopo, Mikey Garcia cerca anche di fare la storia in una prova difficile e dura contro la probabilità. Il migliore nella tua divisione di peso contro un avversario di qualità più grande e più forte. Le chiavi di Mikey per vincere sono il movimento, scegliere i suoi pugni e non andare dall’inizio alla fine in una lotta. Solo i migliori sono disposti a fare un test così complicato.

Il patrimonio netto di Mikey è stimato in circa 4 million milioni. Considerando il fatto che sta ancora progettando di competere e vincere, possiamo aspettarci che questo patrimonio netto aumenti ancora di più nei prossimi anni. Mikey è attivo anche sui suoi social media e piaceva impegnarsi con i suoi fan. Ha molti seguaci sul suo Instagram, account Twitter e Facebook, dove spesso condivide tutte le cose di cui è orgoglioso, come i suoi titoli e la ricchezza.

Vita personale

I fratelli Garcia non hanno mai avuto dubbi sulla loro identità. Fin dai bambini Mikey, quattro volte campione in diverse divisioni, e Robert, ex campione e famoso allenatore, conoscevano i messicani, sebbene nati negli Stati Uniti, come se fosse una coincidenza geografica. Questo era quello che i loro genitori, originari di Michoacán, hanno detto loro, ma lo hanno anche confermato con le radici familiari, il cibo a casa, i costumi e, soprattutto, la lingua. Lo spagnolo è sempre stato la sua prima lingua.

Ci dispiace molte volte che in Messico non ci vedono come pugili messicani, dice Robert; Io e mio fratello siamo nati in California, ma siamo cresciuti come messicani, lo spagnolo si parla a casa con la famiglia, ma a volte è difficile per noi essere riconosciuti come connazionali a cui siamo nati su questo lato del confine.

Mikey ha una carriera molto rispettata negli Stati Uniti, dove è considerato una figura emergente. Questo sabato affronterà Errol Spence Jr nel Dallas Cowboys Stadium, una sfida enorme, mentre cercherà di strappare il titolo dei pesi welter dell’IBF, per il quale ha scalato due divisioni. È una sfida molto complicata, ammette Robert; salire così tanto può sembrare uno svantaggio, ma Mikey ha curato molto questo passaggio e siamo fiduciosi che possa dare una grande lotta in questa divisione, per ottenere il quinto campionato in una categoria diversa.

Robert pensa che questa lotta possa definire una delle grandi figure dell’immediato futuro. Entrambi sono imbattuti e la loro reputazione cresce in ogni combattimento. Ci sono molti combattenti che si fanno strada e si stanno forgiando nomi rispettabili, avverte Robert; ma penso che da questa causa possa emergere una figura che sarà protagonista di grandi momenti.

Robert confessa che suo fratello vorrebbe apparire tra i nomi storici della boxe mondiale, ma anche essere nelle liste dei migliori combattenti messicani di tutti i tempi. Entrambi elencano i loro riferimenti, dai pugili ai più recenti come Juan Manuel Márquez, Erik Morales, Julio César Chávez, tra gli altri. “Nessuno può dubitare che la star del momento sia Canelo Ávarez”, ammette Robert; ma vorremmo che in breve tempo i messicani siano orgogliosi perché hanno anche Mikey García e stiamo lavorando in modo che ad un certo punto vedano che siamo uguali.

La famiglia García non ha dubbi sulla sua origine. Salgono sul ring con il cognome ricamato sui vestiti, con musica tradizionale messicana e sventolando una bandiera tricolore. Don Eduardo, il padre arrivato senza documenti negli Stati Uniti tanti anni fa, e Robert che assiste Mikey, entrambi nati in California, tutti convinti che nascere dall’altra parte del confine non cambi la loro identità.

Nascere da questa parte non ci rende meno messicani, dice Robert con convinzione; vincere sabato vorremmo anche che fosse visto come una vittoria per i messicani.

Crediamo che a poco a poco lo riconosceranno, è importante fare comunità, soprattutto con ciò che è vissuto negli ultimi anni qui da questa parte.

Mikey ha partecipato a un summit per la salute del cervello, con questo argomento molto importante per tutti coloro che praticano sport simili al pugilato in cui le lesioni alla testa sono una realtà.

breve riassunto

nome e cognome: Miguel Angel Garcia Cortez

Data di nascita: 15 dicembre 1987

luogo di nascita: Ontario, Canada

Età: 32

Professione: Professionista boxer

Altezza: 1.68 m

Peso: 75 kg

patrimonio Netto: 4 milioni di dollari

il Caricamento…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.