Quando vivevo a Parigi anni fa, ho avuto la grande fortuna di vivere in una zona incantevole non generalmente frequentata dai turisti. Ancora oggi, è ancora fuori dai circuiti battuti. Ho amato questo piccolo rifugio tranquillo e raffinato chiamato Auteuil-un piacevole villaggio lungo la Senna.

Nel 1860, come parte del grande piano di riqualificazione di Haussmann, Auteuil è stata incorporata nel 16 ° arrondissement e presto acquisito, e mantenuto, la reputazione di una zona dove la borghesia nouveau riche piace vivere. Tuttavia, il piccolo comune ha continuato a mantenere il suo carattere di campagna in cui la vita si concentrava intorno a Le Clocher du Village (il campanile del villaggio).

Cartolina d'epoca di Rue d'Auteuil

Cartolina d’epoca di Rue d’Auteuil

Le origini di Auteuil risalgono agli inizi del XII secolo quando faceva parte del dominio feudale dell’Abbaye de Sainte-Geneviève. Auteuil abolì la servitù della gleba nel 1247, circa un secolo prima delle parrocchie vicine, e nel 16 ° secolo divenne un rifugio per i protestanti che sfuggivano ai famigerati massacri di San Bartolomeo. Dopo la rivoluzione del xviii secolo, Auteuil divenne un comune.

E ‘ stato nel 17 ° secolo, tuttavia, che l’atmosfera pastorale di Auteuil appello alle classi superiori in cerca di un riposo, sano ritiro. Presto Auteuil divenne sede di alcune delle personalità letterarie e teatrali più affascinanti e illustri del mondo, insieme a un mix di aristocratici e diplomatici.

Cartolina d'epoca di Rue Poussin

Cartolina d’epoca di Rue Poussin

Auteuil ha guadagnato la reputazione aggiuntiva come centro di salute nel 1800 quando sono state scoperte sorgenti minerali terapeutiche. Diverse cliniche mediche sono germogliate ma non esistono più.

Il più famoso residente di Auteuil fu Jean-Baptiste Poquelin (meglio conosciuto come Molière, 1622-1673), padre di molte opere classiche francesi. La sua casa di campagna era al n. 2 di rue d’Auteuil. Molière e molti dei suoi compagni d’arte si divertivano a riunirsi in una locanda per mangiare e avere stimolanti discussioni sulle ultime correnti artistiche e argomenti del giorno. Questo ha avuto luogo presso L’Auberge du Mouton Blanc, #40 rue d’Auteuil, uno dei più antichi ristoranti di Parigi.

Mouton Blanc, Auteuil

per gentile concessione del Mouton Blanc

Alcune delle persone con cui Molière ha condiviso la compagnia sono famose personalità letterarie come il drammaturgo Jean Racine e il poeta-critico Nicolas Boileau. Tra le donne indipendenti c’erano gli scrittori e pensatori progressisti Madeleine de Scudéry, Ninon de Lenclos e la prominente attrice tragica, Marie Champmeslé (che morì ad Auteuil). Se si decide di cenare a Le Mouton Blanc, si può sentire la presenza persistente di questo gruppo come i loro ritratti appesi alle pareti guardando sopra i commensali.

Tra il 1784 e il 1785, due futuri presidenti degli Stati Uniti – John Adams e suo figlio, John Quincy Adams – risiedettero al n.43-47 di rue d’Auteuil in una casa chiamata Hôtel Antier che era stata costruita per una famosa cantante d’opera barocca, Marie Antier. La famiglia Adams viveva ad Auteuil mentre John Adams negoziava trattati tra la Francia e le colonie statunitensi.

Metro Eglise d'Auteuil

Metro Eglise d’Auteuil di Parisharing/Flickr

Il connazionale di Adams, Benjamin Franklin, e una personalità molto popolare nella società francese, viveva nella vicina Passy, a pochi passi da Auteuil. Adams e Franklin potrebbero essere nati solo a 12 miglia di distanza condividendo sfondi simili, ma erano completamente opposti quando si trattava di stile e prospettive.

Anne-Catherine de Ligniville, Madame Helvétius

Anne-Catherine de Ligniville, Madame Helvétius/ Pubblico dominio

Durante Franklin nove anni di permanenza a Parigi, egli potrebbe essere visto in più il mercoledì e il sabato pomeriggio a #59 di rue d’Auteuil che frequentano il rinomato salotto parti (saloni) di elegante e aristocratica signora-padrona di casa, Signora Anne-Catherine de Ligniville-Helvétius, vedova di un illustre accademico. Le sue visite, infatti, erano così frequenti che un posto fisso a tavola era sempre fissato per lui. Era colpito dal fascino raffinato di Madame, ma lo erano anche molti altri. Non era l’attrazione fisica della matrona tanto quanto il modo in cui impegnava le persone con il suo calore, intelletto e arguzia. Alla fine, la vedova Franklin avrebbe proposto il matrimonio a Madame, ma lei preferiva rimanere indipendente.

Statua ad Auteuil

Statua ad Auteuil, Parigi scene di neve di ParisSharing/Flickr

È facile capire perché Tout-Paris si affollava con entusiasmo ai deliziosi saloni pomeridiani di Madame chiamati L’Académie d’Auteuil. Il suo era uno dei migliori saloni di Parigi. Amavano l’atmosfera country e lo stile rilassato e informale di Madame. Intorno al tavolo si sono impegnati in vivaci discussioni e flirt-come piccole lotte civettuole sopra crema-mentre un serraglio di 18 gatti angora ribboned, canarini, due cagnolini pettinati e polli assortiti, piccioni e altri animali vagavano dentro, fuori e intorno alla casa. Gli amici di Madame la chiamavano ” Minette.”Franklin la chiamò Notre-Dame d’Auteuil.

Un vicino di casa, e ospite occasionale, non è stato così impressionato da Notre-Dame d’Auteuil, e che era il straight-merlettato americana, Abigail Adams (moglie di John). Abigail ha trovato il comportamento di Madame “scioccante” come ha assistito il suo saluto Ben Franklin calorosamente con baci su ogni guancia e la fronte. Abigail guardava con disapprovazione come” quella donna cattiva ” a volte lanciò calorosamente un braccio intorno a lui.

Le Clocher du Village

Le Clocher du Village, foto di Dorothy Garabedian

La famiglia Bonaparte era anche nella lista degli ospiti. Certamente. Uno di loro, il principe Pierre Bonaparte, visse anche al numero 59 per un po’. Napoleone Bonaparte, egli stesso, fu ospite ai saloni della Signora in almeno tre occasioni tra il 1798 e il 1799. Si lamentava che la proprietà si sentiva troppo “stretta.”Certo.

Madame Helvétius acquistò la proprietà di tre acri al numero 59 dopo essere rimasta vedova. Aveva già una lunga storia. Il precedente proprietario non era altri che Maurice Quentin de la Tour, il famoso ritrattista di corte rococò. La casa originale è ormai lontana e un moderno condominio eretto al suo posto che, come si è scoperto, è diventato il mio indirizzo per alcuni anni.

Facciata Art Déco nel Villaggio d'Auteuil

Facciata nel Villaggio d’Auteuil di Parisharing/Flickr

Un altro residente di Auteuil era il lealista britannico di origine americana, Benjamin Thompson Conte di Rumford (1753-1814), contemporaneo di Benjamin Franklin. (In Francia, Franklin era conosciuto come “capo dei ribelli”). Thompson era un fisico / inventore, laureato ad Harvard e ufficiale militare britannico che si opponeva ai ” ribelli.”Dopo un attacco alla sua casa nel New Hampshire, ha dovuto lasciare la città in fretta lasciando dietro di sé la moglie ricca e ben collegato e una figlia neonato.

Per i risultati scientifici di Thompson in termodinamica, tuttavia, ha ricevuto molti onori e distinzioni su entrambi i lati dell’Atlantico. Thompson ha continuato a Germania dove ha trascorso diversi anni facendo notevole lavoro umanitario con le sue invenzioni. Questo in qualche modo si è evoluto nella riorganizzazione dell’esercito bavarese, che lo ha portato ad essere nominato Ministro dell’esercito. Alla fine, si stabilì a Parigi al n. 59 di rue d’Auteuil dove visse fino alla sua morte. (Mi chiedo cosa Benjamin Franklin avrebbe pensato a questo proposito. Thompson acquistò questa proprietà alla morte di Mme. Helvétius. Entrambi sono sepolti ad Auteuil.

vintage postcard Rue d'Auteuil

vintage postcard Rue d’Auteuil

Per quanto riguarda le grandi personalità francesi del XIX secolo, Honoré de Balzac visse ad Auteuil per un certo periodo (il suo museo è a Passy) e Marcel Proust trascorse molto tempo ad Auteuil, a casa di suo zio.

In Rue Poussin, una piccola strada parallela alla strada principale, rue d’Auteuil, vedrete un complesso residenziale recintato risalente al 1860 chiamato Villa Montmorency, precedentemente una grande tenuta aristocratica. Alcune cose non cambiano molto e, come in passato, questo indirizzo oggi ospita alcuni dei cittadini più importanti della Francia.

Villa Montmorency

Villa Montmorency nel Villaggio Auteuil by Parisharing/Flickr

Una piccola escursione a piedi per i tranquilli quartieri verdeggianti di Auteuil ti fa davvero sentire parte della scena locale. Negozi specializzati e le imprese linea rue d’Auteuil, e un mercato settimanale si svolge presso la piazza il mercoledì e il sabato mattina come ha per generazioni. (Posso vedere un frustrato Abigail Adams cercando di negoziare con i venditori di mercato.) Alcuni esempi architettonici di Art Nouveau e Art Deco possono essere avvistati su strade laterali.

Per terminare la vostra deviazione Auteuil perché non bere un drink o un pasto in uno dei tanti ristoranti del quartiere. Poi, concludi la giornata o la sera con una passeggiata oltre l’Église d’Auteuil fino al fiume verso Pont Mirabeau per una splendida vista. Oppure, si potrebbe iniziare la vostra escursione Auteuil con una passeggiata nella direzione opposta verso il Bois de Boulogne e visitare i magnifici e storici giardini botanici e serre, Les Jardins des Serres d’Auteuil.

Alba sulle serre di Auteuil

Alba sulle serre di Auteuil, foto di Voyages etc/ / Flickr

Arrivare ad Auteuil è facile con la metropolitana. La fermata è Michel-Ange d’Auteuil (linea 9). Ma è più bello prendere l’autobus (linee 52, 62 o 22) e ammirare la fantastica architettura lungo la strada mentre si intreccia attraverso alcuni dei migliori quartieri di Parigi, specialmente se si prende il n.52 a Place de la Concorde.

Alcuni suggerimenti:

Auberge du Mouton Blanc: 40, rue d’Auteuil. Tel. +33 (0)1-42-88-02-21. Ristorante storico; accogliente, sobria eleganza; cucina tradizionale francese. Menu per circa €30. Ore 12-3 pm e 7-11 pm

Petit Bistrot d’Auteuil, precedentemente noto come Au Clocher du Village: 8 bis, rue Verderet (di fronte alla chiesa). Tel. +33 (0)1-42-88-06-38. Terrazza estiva-cucina tradizionale francese. Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena.

Per l’Apero

Brasserie Auteuil: 78 rue d’Auteuil. Tel. +33 (0)1-40-71-11-90. Design elegante all’interno – spazioso-bella, confortevole terrazza, riscaldata in inverno. Orario: tutti i giorni 08:00 – 02: 00. Metro Porte d’Auteuil, Autobus 52.

giungla di Auteuil

La giungla nella serra di Auteuil, foto di Petit_louis/Flickr

Giardini storici e serre

Les Jardins des Serres d’Auteuil – Uno dei quattro giardini botanici di Parigi. 3, ave. de la Porte d’Auteuil, ingresso su avenue Gordon-Bennett. Metropolitana: Porte d’Auteuil. Orario: 9-5-ingresso libero

Se volete perdervi in un paradiso, questo è il posto giusto. Luigi XV ordinò la creazione di questi vasti giardini nel 1761. Le monumentali serre in vetro Belle-Époque furono aggiunte nel 1895, progettate da uno degli architetti più famosi di Parigi, Jean-Camille Formigé. Le cinque serre di classe mondiale fanno parte dei monumenti storici di Parigi e dovrebbero essere sotto protezione. Le strutture di vetro dai soffitti enormemente alti ospitano almeno 100.000 diverse specie di piante provenienti da tutto il mondo, in climi a temperatura controllata, da fitte e lussureggianti foreste pluviali tropicali a deserto deserto. Alcune delle piante e degli alberi sono molto rare e vecchie.

Circa un terzo dei giardini è andato perduto (“amputato” secondo gli ambientalisti) a causa dell’espansione del Périphérique nel 1968. Ora i giardini stanno affrontando un’altra amputazione.

Roland Garros - Finale Dames 2012

Roland Garros – Finale Dames 2012 di Mathieu Lebreton/ Flickr

Adiacente ai giardini si trova lo stadio Roland-Garros, dove si svolgono annualmente i tornei di tennis Open di Francia, che hanno superato la loro capacità e il livello di comfort per giocatori e spettatori. Nel 2011 la Federazione francese di tennis ha emesso un avvertimento che lo stadio Roland-Garros ha bisogno di espandersi e ristrutturare altrimenti ha rischiato di perdere la sede del Grande Slam in un altro paese. L’espansione significherebbe distruggere parte dei giardini e delle serre e questo è scoppiato in una guerra a tutto campo.

Attualmente sono in corso progetti per abbattere alcune serre. Decine di migliaia di persone– parigini, cittadini globali, amanti della cultura, ambientalisti– hanno firmato petizioni per la protezione di questo sito storico. L’opposizione ha proposto due piani alternativi per un nuovo stadio in luoghi più spaziosi, ma questi piani sono stati respinti dal governo. Anche gli eredi dell’architetto Jean-Camille Formigé sono stati coinvolti, chiedendo al tribunale di emettere un ordine per fermare i lavori di espansione citando le leggi sul copyright. Il 18 dicembre 2015, l’Alta Corte ha emesso un decreto interlocutorio per sospendere tutti i lavori sull’espansione per un periodo di tre mesi. Questo dovrebbe portarci a circa il 22 marzo 2016….

L'Eglise d'Auteuil notte

L’Eglise d’Auteuil, la sera, da Dorothy Garabedian

Photo credits: Metro Eglise d’Auteuil da ParisSharing/ Flickr; Statua a Auteuil, Parigi scene di neve da ParisSharing/ Flickr; Villa Montmorency da ParisSharing/ Flickr; facciata Art Deco nel Villaggio d’Auteuil da ParisSharing/ Flickr; Alba sopra le serre in Auteuil, foto di Viaggi, ecc…/Flickr; La giungla del Auteuil serre da Petit_louis/ Flickr; Roland Garros – Finale Dames 2012 da Mathieu Lebreton/ Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.