Lo stigma della salute mentale colpisce tutte le etnie, le culture e le nazionalità, ma gli americani asiatici possono essere più influenzati della maggior parte. Lo studio nazionale latino e asiatico americano ha riferito che mentre il 18% della popolazione generale degli Stati Uniti ha cercato servizi e risorse per la salute mentale, solo l ‘ 8,6% degli americani asiatici lo ha fatto. Uno studio correlato ha rilevato che i cittadini americani bianchi approfittano dei servizi di salute mentale a tre volte il tasso degli americani asiatici.

Quindi, perché la maggior parte degli americani asiatici non cerca aiuto per la malattia mentale?

Pressioni nella Comunità

Uno studio dell’Università del Maryland ha esaminato i bisogni di salute mentale dei giovani adulti asiatici americani. I partecipanti allo studio sono nati in India, Cambogia, Cina, Indonesia, Corea, Taiwan, Tailandia o Vietnam o recentemente emigrati da quei paesi. I ricercatori hanno appreso che questi individui hanno affrontato una serie di pressioni e problemi che li hanno scoraggiati dal cercare aiuto per problemi di salute mentale. Alcuni hanno detto che si sentivano tremenda pressione per essere accademicamente o professionalmente di successo. Per rimanere concentrati, hanno ignorato o negato i sintomi. Altri hanno citato preoccupazioni culturali. Hanno spiegato che la salute mentale era un argomento tabù nelle loro comunità.

Geoffrey Liu, MD, uno psichiatra nel programma ospedaliero parziale di salute comportamentale di McLean, ha spiegato lo stigma nella comunità. “Per alcuni americani asiatici”, ha detto, ” c’è un vero senso che il tuo valore come persona dipende dalla tua capacità di prendersi cura della tua famiglia e della tua comunità. Questo modo di pensare ha avuto origine, per gli asiatici orientali, da un’antica tradizione filosofica chiamata confucianesimo. La malattia mentale è vista-e dovrei sottolineare, erroneamente-come togliere la capacità di una persona di prendersi cura degli altri. Per questo motivo, è visto come togliere l’identità o lo scopo di qualcuno. E ‘ l’ultima forma di vergogna.”

La famiglia cammina fuori
Lo stigma e altre barriere alla cura possono impedire a molti americani asiatici di cercare aiuto nella gestione della loro salute mentale

Per alcuni, la pressione di far parte di una “minoranza modello” ostacolava il trattamento. Molti americani asiatici si vedono come parte di un gruppo che perfettamente integrato nella loro nuova società. Si caratterizzano come intelligenti, industriosi e pienamente responsabili delle loro vite. Per molti, ammettere di “debolezza” sarebbe deludere l’intera comunità.

“È facile dire che la ragione per cui gli americani asiatici non cercano cure è il modo in cui la loro cultura stigmatizza la malattia mentale”, ha detto Liu. “Questa posizione, tuttavia, ignora il ruolo che tutti noi giochiamo nel migliorare lo stigma consentendo a stereotipi pericolosi, come la “minoranza modello”, di persistere.”

Di fronte allo stigma

Alla base di tutti questi fattori è lo stigma della salute mentale. Gli americani asiatici temono di essere considerati deboli o” pazzi ” per avere un disturbo psicologico—forse più di qualsiasi altro gruppo. La vergogna e l’imbarazzo costringono molti a lottare in silenzio e non cercare mai aiuto.

Alcuni americani asiatici hanno trovato il modo di aggirare lo stigma. La maggior parte dei partecipanti allo studio dell’Università del Maryland ha riferito di aver contattato amici, parenti e membri della loro chiesa per ottenere supporto invece di contattare i professionisti della salute mentale.

Webinar: Mental Health in the Asian American Community

Il Dr. Geoffrey Liu parla di ciò che impedisce alle persone di ottenere l’aiuto di cui hanno bisogno e risponde alle domande del pubblico sul ripensare i modi in cui ci impegniamo con questa popolazione.

GUARDA ORA

Un’altra alternativa per alcuni americani asiatici è cercare aiuto medico per un problema psicologico. Chiedere a un medico di affrontare un battito cardiaco da corsa, insonnia o mal di testa costanti non porta la vergogna di ammettere ansia, depressione o dipendenza, anche se un disturbo psichiatrico è la causa.

Superare le barriere alla cura

Sfortunatamente, esistono problemi anche per gli americani asiatici non trattenuti dallo stigma che vorrebbero ottenere aiuto per problemi psicologici. Gli studi hanno dimostrato che le barriere linguistiche e la mancanza di consapevolezza di dove e come ottenere aiuto hanno impedito a molti di ricevere le cure necessarie. Per affrontare questo, molti professionisti della salute mentale hanno chiesto più servizi bilingui e un migliore coordinamento tra i sistemi sanitari e le risorse della comunità che servono gli americani asiatici.

Un’altra soluzione è riconsiderare come vengono forniti i servizi di salute mentale agli americani asiatici. Mettere i medici di salute mentale in cliniche mediche generali potrebbe non solo diminuire le barriere, ma anche lo stigma nel ricevere servizi. Per raggiungere gli studenti universitari americani asiatici – una popolazione a rischio-alcuni esperti hanno sostenuto che l’incorporamento di medici di salute mentale nei dormitori universitari può aumentare l’accesso.

Liu indicò un’altra barriera alla cura: le origini della psicoterapia. “La psicoterapia tradizionale in America ha le sue radici nell’Europa occidentale”, ha detto. “Ipotesi che alcuni danno per scontate, come ‘parlarne ti farà sentire meglio’, potrebbero non essere condivise con alcuni americani asiatici che potrebbero preferire affrontare le emozioni facendo cose, come sport o accademici. Prendere le misure per comprendere il background di un paziente e rimuovere qualsiasi ipotesi potrebbe ridurre le barriere e sostenere il trattamento in corso.”

Sebbene gli americani asiatici non cerchino ancora aiuto agli stessi tassi di altri gruppi negli Stati Uniti, ci sono segnali che la situazione sta migliorando. Lo studio nazionale latino e asiatico americano ha rivelato che gli immigrati di seconda generazione hanno più probabilità dei loro genitori di ricevere una diagnosi di salute mentale. Inoltre, gli sforzi di informazione pubblica per aumentare la consapevolezza della malattia mentale e combattere lo stigma stanno incoraggiando persone di ogni estrazione a parlare e chiedere aiuto.

Se voi o una persona cara sono alle prese con la gestione della vostra salute mentale, McLean è qui per aiutare. Contattaci oggi per trovare un’opzione di trattamento che fa per te. Chiama 617.855.3141.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.